Home » Chi siamo

Chi siamo

L'idroponica a 360 gradi

L'idroponica a 360 gradi -    HYDROINVENT s.r.l.

HydroInvent progetta e realizza interamente in Italia le seguenti tipologie di prodotti:

- sistemi aeroponici con tecnologia brevettata "high pressure" e controllo temperatura in canalina

- sistemi idroponici NFT per la coltivazione intensiva a singolo o multilivello

- sistemi idroponici RTW per la coltivazione di orticole ad elevato sviluppo vegetativo

- bancali di germinazione

- sistemi di illuminazione a led 

- sistemi di riscaldamento

 

Offriamo i seguenti servizi:

- consulenza nella stesura di piani di rientro economico

- progettazione serre

- consulenza agronomica e post vendita presso il cliente

 

La partecipazione a Varese for Expo 2015

La partecipazione a Varese for Expo 2015 -    HYDROINVENT s.r.l.

A villa Ponti a Varese si è tenuto "Varese for Expo 2015" al quale ha partecipato Hydroinvent sul tema del fuori suolo, quantomai vicino al tema dell'esposizione universale "nutriamo il pianeta".

http://idroponica.myblog.it/archive/2013/06/14/presentazione-hydroinvent-sul-tema-del-fuori-suolo.html

Varese Agrifood Economy

Varese Agrifood Economy -    HYDROINVENT s.r.l.

Hydroinvent in qualità di azienda leader italiana nella fabbricazione di impianti per la coltivazione fuori suolo partecipa a Varese for Expo 2015, catalogo delle aziende della provincia di Varese, promosso dalla camera di commercio, comprendente le realtà che si coniugano con i temi dell'Expo.

 

http://www.varesexpo.it/Operatori/Vista/?catalogo=1&categoria=58 

 

Il settore è composto da un universo variegato di imprese protagoniste sui mercati ed è guardato con rispetto dal resto del mondo.

 La filiera dell’AgriFood e della produzione di macchine per l’alimentazione e il packaging mette insieme eccellenze in fatto di cibo e bevande riconosciute a livello internazionale - prelibatezze che hanno nel Made in Italy un elemento di distinzione - con realtà che riescono a vincere la sfida della competitività con l’innovazione e la qualità nel creare e stampare involucri e nel realizzare strumenti per il confezionamento.

Soltanto considerando le aziende della meccanica specializzata in questo spicchio importante e prestigioso del Pil italiano tocchiamo un fatturato complessivo vicino ai 38 miliardi di euro, di cui quasi 26 sono generati dal settore imballaggi. 
Un insieme di aziende che, a livello nazionale, occupa oltre 143mila addetti edesporta quasi il 29% dei beni creati giorno dopo giorno, con una punta dell’88% che riguarda le macchine per il packaging.

A questo patrimonio, già ingente di per sé, va aggiunto quello generato grazie all’attività d’impresa strettamente collegata alla produzione del cibo e delle bevande nonché di quelle materie prime che sono alla base delle lavorazioni alimentari: si sta parlando, a livello nazionale, di circa 6.300 imprese per un fatturato complessivo di 127 miliardi di euro.

Viene così a definirsi un super comparto che mette in linea e genera relazioni tra chi elabora tecnologia a monte della catena e l’agricoltura e l’industria che stanno a valle per offrire al mercato beni alimentari.
Ebbene anche qui, come nei diversi ambiti settoriali caratterizzanti un Sistema Varese per definizione multidistrettuale, l’economia che nasce e si sviluppa sul nostro territorio è capace di porsi nella fascia alta - talvolta altissima - delle classifiche che indicano la qualità produttiva.